Coming soon..

La fine di un anno, si sa, è tempo di bilanci, di somme, di riassunti. Si tende ad essere più nostalgici o più propositivi del solito, a seconda dei momenti.
Io, in questo stato d'animo sospeso tra passato e futuro, ho pensato anche a questa mia creatura virtuale che è il mio blog e sto preparando un piccolo cadeau: il libricino in pdf che raccoglie le ricette che ho condiviso qui in questi anni.
Mi è piaciuto moltissimo farlo, è stato un viaggio indietro nel tempo lungo 3 anni e mezzo, durante i quali la mia vita è cambiata molto. Ho rispolverato ricordi, umori e sentimenti, momenti di silenzio e tempi di attività più fervida. Ho riletto con tenerezza il mio primo post, rivivendo l'emozione di quel pomeriggio del 4 luglio 2008, in cui ho preso la decisione di far nascere questo mio posticino, che nel suo piccolo mi ha dato molte gioie e gratificazioni.
E' cresciuto, in questi anni, Pura passione, è cambiato nell'aspetto e un po' nei contenuti,  ma non nell'entusiasmo, che è sempre lo stesso di quel pomeriggio, ogni volta che scrivo.

Sarà online il 1° gennaio, come augurio di un  felice anno nuovo, pieno di zucchero e sorrisi.



Il girasole

Come i capelli di mio figlio, quando mi divertivo, fino a qualche anno fa, mentre glieli asciugavo, a sparargli l’aria del phon dal basso verso l’alto e lui “no il girasole noo!” e io “e come un girasole io ti seguirò na na na na na na na na na naaa” e ridevamo in questo nostro gioco sempre uguale a sé stesso.
Ora ha 18 anni, è grande, ma grande davvero, perché per (s)pettinargli i capelli devo alzare le braccia e mettermi sulle punte dei piedi, eppure sembra ieri quando si è presentato al mondo una domenica di novembre del 1993, grinzoso e giallognolo e con quello sguardo dolce che ha riempito la mia vita.
Ogni tanto, come penso capiti a tutti i genitori, vengo assalita dal dubbio sull’essere stata o no una brava mamma. Mi sono sempre messa in discussione su questo, perché questo mestiere, davvero, non te lo insegna nessuno. Mai come fare il genitore lo impari solo sul campo. E sbagliando.
Così a volte mi dico che tornando indietro non rifarei più quell'errore o quell'altro.
Oppure ogni tanto penso, un po’ egoisticamente, che mi piacerebbe tornasse piccolo, quando aveva così bisogno di me.  Vorrei accompagnarlo ancora al primo giorno di scuola, tornare a guardarlo giocare a calcio quando i pantaloncini corti gli arrivavano alle caviglie, comprare ancora per lui vagonate di macchinine da mettere in fila sul tappeto.
Poi lo guardo: un mezzo uomo bellissimo, di una simpatia travolgente e dalle battute irresistibili, sportivo, con la passione per la bella musica, rispettoso e incapace di portare rancore. E allora mi dico che sì, forse ho fatto un buon lavoro.   E che l’ho accompagnato fino qui e ci sarò sempre a sostenerlo, ma adesso la magia della vita è sua, ha il futuro aperto davanti a sé, può fare qualsiasi cosa, se solo lo vuole. E questo  è meraviglioso.

(Comunque, anche se è cresciuto, quando mi passa vicino e ho il phon in mano e gli sparo un soffio d’aria  sui capelli, lui mi dice “no, il girasole noo!” e se ne va ridendo).


In questo periodo di feste, cene, pranzi e convivi vari, un'idea in più per un antipasto/aperitivo è sempre utile. Questo ha in più i pregi di essere 1) veloce 2) scenografico 3) svuotafrigo. Perfetto no?


Il girasole

1 rotolo di pasta sfoglia
1 radicchio rosso  trevigiano (o due se sono piccoli)
250 grammi di ricotta di mucca
Mezzo scalogno
Sale
Pepe
Olio extravergine d’oliva
1 uovo per spennellare
Semi di papavero

Tritare il radicchio e metterlo da parte.
Tritare lo scalogno e lasciarlo prima appassire e poi rosolare nell’olio, in una padella.
Aggiungere il radicchio tritato, salare e pepare e chiudere con un coperchio , in modo che il radicchio rilasci l’acqua di vegetazione.
Dopo qualche minuto, togliere il coperchio e continuare la cottura fino a che il radicchio non sia appassito.
Assaggiare, eventualmente aggiustare di sale e lasciar intiepidire.
Riunire in una ciotola la ricotta e il radicchio e amalgamare con una forchetta.
Srotolare la pasta sfoglia e ricavare con uno stampino rotondo 9 cerchi.
Per il centro del girasole, mettere una cucchiaiata di composto su un cerchio e coprirlo con un altro dopo aver spennellato i bordi con un uovo sbattuto, premendo poi con una forchetta per sigillarlo.
Per i petali, mettere il composto su un dischetto e chiuderlo a mezzaluna, sempre previa spennellatura dei bordi.
Disporre a cerchio i 7 petali e sistemare il centro.
Spennellare la superficie del girasole con l’uovo e cospargere dei semi di papavero sul centro.
Cuocere a 180 gradi per 20 minuti.

-------------------------------------------------------------

Appunti

Io avevo in casa semi di papavero ed ho usato quelli, ma l'ideale sarebbe utilizzare semi di girasole.

Questa preparazione si presta a innumerevoli variazioni di ripieno, a seconda della fantasia di ciascuno o di cosa c'è da smaltire nel frigorifero. Ottima è la versione con spinaci e ricotta o spinaci e mozzarella.

Naturalmente l'ho provato anche in versione dolce: vi consiglio vivamente il ripieno di nutella e nocciole tritate o nutella e cocco. Amen.

Lemon curd & the winner is..

Buongiorno a tutti. E' arrivato il giorno dell'estrazione del vincitore del primo giveaway di Pura Passione. Vi ringrazio della partecipazione, io mi sono divertita moltissimo a leggervi, così tanto che prima o poi ripeterò certamente il giochino.
Ma voglio lasciare ancora un po' di suspance prima di svelarvi il nome del vincitore..

Nel frattempo vi regalo un'idea veloce, da utilizzare anche per preparare dei deliziosi vasetti da regalare a Natale: il lemon curd.
Si tratta di una crema goduriosissima, tipica della tradizione britannica, da utilizzare per riempire tartellette di frolla, da spalmare su scones o da servire, come ho fatto io, in bicchierini monoporzione, magari con una generosa sbriciolata di meringa che smussa un po' il deciso sapore di limone della crema.
Si conserva per diverse settimane in un barattolo di vetro in frigorifero. L'esecuzione è velocissima quindi raccogliete l'idea per realizzare i regalini natalizi dell'ultimo minuto, perché con un bel vasetto di lemon curd e un sacchettino di viennesi, il successo è assicurato.



Lemon curd

3 bei limoni non trattati
3 uova
80 grammi di burro
250 grammi di zucchero

Fondere dolcemente il burro a bagnomaria e lasciarlo intiepidire.
Fuori dal fuoco incorporare al burro fuso tiepido le uova, una ad una, amalgamandole perfettamente, poi aggiungere la scorza grattugiata e il succo dei limoni.
Mescolare bene e mettere sul fornello, a fuoco basso, mescolando continuamente finché la crema non si sarà addensata al punto da velare il cucchiaio (se avete un termometro, raggiungete la temperatura di 82°).

Invasate il lemon curd in vasetti sterilizzati, chiudete con un coperchio nuovo e capovolgete il vasetto.
Lasciate raffreddare in posizione capovolta, poi rigirate i vasetti e conservate in frigorifero per 2-3 settimane.


Ed ora.. è arrivato il momento di conoscere il nome del fortunato vincitore del Giveaway!
Ho assegnato ad ogni partecipante un numero progressivo, seguendo rigorosamente l'ordine di arrivo dei messaggi:


1       Mary      
2       Francesca     
3       *_Priscilla_*      
4       Manu/Paprika
5       Valentina      
6       Milena
7       Pink Angel      
8       Helena   
9       Florinda   
10     ladyturtle      
11     rosaspina86      
12     Fasidivita 
13     Francesca   
14     ShiningLittleStar   
15     Chiaretta      
16     piukina   
17     Rosa-kreattiva   
18     Pester-m     
19     Micol.g   
20     punkettina85      
21     la luce viola   
22     Paola      
23     °Glo83°   
24     Lu.C.I.A.   
25     Claudia   
26     Chiara :)      
27     Valentinafruch
28     princessofrock91      
29     Graziella      
30     sonia  
31     Federica   
32     Federica      
33     cinzietta      
34     Patri.sheva
35     Rosmyra   
36     L557   
37     antolamo   
38     Carmen   
39     Venturamar   
40     @lex   
41     LAURA VALZY   
42     Serenella      
43     Alice   
44     Cristina    
45     Monica   
46     Gioia   
47     Natascia   
48     Luisa   
49     ultimanotte      
50     LadyCrissola   
51     Taburchi     
52     Sherry86 – Lucia -   
53     Elena   
54     MCP   
55     Alessandra
56     Katia   
57     Giulia      
58     Chiara         
59     Mascia   
60     Molinari.ila
61     Rosi e Antonio S.
62    caty   
63    matematicaecucina Laura
64    miracucina   
65    laura   
66    Papricadolce   
67    sara   
68    patatina   
69    Michela      
70    Simona      
71    Rose   
72    Venera   
73    stella      
74    Raffaella   
75    Gioia      
76    Martina Bloomwood
77    Antonio      
78    bruna   
79    Alessia   
80    Jessica   
81    Andrea   
82    Valentina Liebe      

and the winner is.... 

Chiara! n. 58  (riferimento email: baggioc@libero.it, visto che c'è più di una Chiara..)



Complimenti Chiara, ti contatterò immediatamente per avere tutte le informazioni per poterti inviare il premio, sperando che possa arrivarti in tempo per Natale. 
Spero tu sia felice.

Grazie ancora a tutti per la partecipazione, al prossimo Giveaway!

Giveaway per dirvi grazie

Dopo 3 anni e mezzo di blog e tanti lettori che hanno scelto di seguirmi, nonostante io non abbia fatto granché per meritarlo, considerate anche le mie lunghe assenze, ho deciso che è tempo di ringraziamenti.
Perchè è grazie a voi che mi leggete, mi manifestate il vostro apprezzamento, il vostro affetto, mi lasciate un commento, mi fate un complimento o anche solo un saluto, che io sono stimolata a scrivere, perchè so di farlo per qualcuno che apprezza, un po' come succede quando cucino o quando dipingo: se lo facessi solo per me, non ci metterei lo stesso cuore.
Per questo ho sentito il bisogno di dirvi grazie.
E per farlo ho deciso di inviare un regalino a un lettore scelto dalla sorte, che simbolicamente rappresenterà tutti.
Il periodo è quello giusto, si avvicina Natale e ricevere, dal postino, un bel pacchetto infiocchettato, fa sempre piacere!

Indico ufficialmente, dunque, il primo Giveaway di Pura Passione.

Prima di tutto, cosa conterrà la scatola infiocchettata che riceverà il fortunato vincitore?

e, inoltre,


Bene, se i regali vi piacciono, le regole per partecipare sono semplici e la fatica è pochissima:

  1. è sufficiente lasciare un commento a questo post entro le ore 24 del 18 dicembre 2011, scrivendo qual'è la ricetta di Pura Passione che più vi ispira, ricordandovi di segnalare il vostro nome e indirizzo email in modo che io possa contattarvi in caso di vincita (dovrete comunicarmi l'indirizzo al quale effettuare la spedizione).
  2. è gradito, ma non obbligatorio, iscriversi ai lettori fissi di Pura Passione, attraverso l'apposito spazio qui a lato.

La mattina del 19 dicembre, attraverso il sito http://www.random.org/, estrarrò a sorte un commento, pubblicherò il nome del vincitore e spedirò subito il pacchettino regalo, in modo che possa essere recapitato entro il giorno di Natale.

Tutto qui, facile no?  Bene, allora vi aspetto.

Naturalmente mi farà piacere se vorrete pubblicizzare un po' il mio giveaway su facebook, twitter o sui vostri blog, questo è il banner:


e questo è il link: http://www.purapassione.it/2011/12/giveaway-per-dirvi-grazie.html

Grazie!

Ah, io chiaramente non risponderò a nessun commento per non correre il rischio di essere estratta a sorte! :)

Condividi