Chocolate truffles

Stesa a terra sotto una pioggia di fango che scende dal cielo, morsa da Cerbero, in compagnia di Farinata degli Uberti.
Ecco come mi ritroverò nell'aldilà per aver fatto e mangiato questi cioccolatini.
Nel girone dantesco dei golosi.
E non avrò nemmeno nulla da dire a mia discolpa.



Chocolate truffles

100 grammi di panna
200 grammi di cioccolato fondente
25 grammi di burro
Cacao amaro q.b.

Preparare una ganache: scaldare la panna e, appena l'ebollizione accenna a partire, toglierla dal fuoco e versarla sul cioccolato fondente tritato, posto in una ciotola insieme al burro a pezzetti.
Mescolare energicamente fino ad ottenere un composto omogeneo e lucido.
Coprire con una pellicola e porre in frigo per almeno 2 ore.
Riprendere il composto e montarlo con le fruste elettriche fino a quando cambia colore, schiarendosi (attenzione a non esagerare, la massa deve montare ma non indurursi troppo).
A questo punto formare con le mani delle palline dalla forma leggermente irregolare (devono avere l'aspetto di piccoli tartufi, quindi non perfettamente tondeggianti!) e farle rotolare nel cacao amaro, sbattendole poi dolcemente per eliminare l'eccesso.
Conservare in frigorifero.

La torta di Pasqua

Dall'uovo di Pasqua
è uscito un pulcino
di gesso arancione
col becco turchino.
Ha detto: "Vado,
mi metto in viaggio
e porto a tutti
un grande messaggio".
E volteggiando
di qua e di là
attraversando
paesi e città
ha scritto sui muri,
nel cielo e per terra:
"Viva la pace,
abbasso la guerra". 


Gianni Rodari


Con qualche giorno di ritardo, ecco la tortina che ha allietato il giorno di Pasqua della mia famiglia.
 
E' un pan di spagna fatto e farcito esattamente come ho già descritto qui.
Decorato con pasta di zucchero.

Buon dopo Pasqua a tutti.

Condividi