Pasta ripiena al formaggio

Mi allontano un pò dal fil rouge zuccheroso di queste pagine (anche per far piacere a chi mi ha chiesto di allargare un pò gli orizzonti) per parlare di un piatto che ho preparato per un incontro speciale: quello con le amiche di Coquinaria, la settimana scorsa, ad Arezzo.
Non potevo esimermi dal mettere subito in pratica i preziosi insegnamenti acquisiti durante il corso da sfoglina dal quale ero uscita fresca fresca e desiderosa di sperimentare.
E comunque il pensiero era quello di condividere, con persone provenienti da ogni parte d'Italia, qualcosa di profondamente legato alle radici della mia terra; nulla di meglio, quindi, della sfoglia della tradizione.
Il ricordo della preparazione di questa pasta si lega, poi, a un pomeriggio felice.



Pasta ripiena al formaggio

Per la sfoglia
4 uova
400 grammi di farina

Per il ripieno
Ricotta*
Caciotta fresca di mucca*
Caciotta fresca di pecora*
Formaggio semimorbido saporito (dalle mie parti si chiama Marzolino)*
Squaquerone (formaggio morbido, spalmabile, leggermente acidulo)*
Parmigiano Reggiano*

* Dosi ad occhio.
Preparare la pasta all'uovo e lasciarla riposare almeno mezz'ora.
Passare tutti i formaggi nello schiacciapatate, aggiungere il parmigiano grattugiato e amalgamare bene, fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.
Tirare la sfoglia sottile e farcirla con il composto di formaggi.
Cottura brevissima in acqua bollente leggermente salata, sono pronti appena affiorano a galla.
Servire con burro di alta qualità, salvia fresca e una spolverata di Parmigiano Reggiano.

0 Commenti:

Posta un commento

Condividi